RSS

05 aprile, 2012

Riti cattolici del Giovedì Santo: ultima cena e lavanda dei piedi

Il Giovedì Santo è il giorno nel quale termina la Quaresima ed ha inizio il Triduo pasquale. Si chiama Triduo perché celebra i tre eventi principali legati alla Pasqua, corrispondenti al giovedì, venerdì e sabato della Settimana Santa: l'istituzione dell'Eucarestia; la passione e morte di Gesù; la resurrezione. Il Giovedì Santo, in particolare, è il giorno in cui si ricorda l'ultima cena

La Chiesa cattolica prevede due celebrazioni: la messa del Crisma e la messa nella Cena del Signore, detta anche "Messa in Cena Domini", in cui si ricorda l'Ultima Cena di Gesù con i suoi discepoli, consumata prima della sua passione, nella quale consegnò ai discepoli il cosiddetto Comandamento dell'amore ("Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi"), dopo aver lavato loro i piedi. 
In memoria di quest'ultimo gesto, la liturgia prevede il rito della lavanda dei piedi, gesto che riassumerebbe tutta la vita di Gesù.

Un'altra caratteristica del Giovedì Santo è che, al momento del "Gloria", si suonano le campane a festa in tutte le Chiese. Dopodiché le campane stesse vengono "legate" e non vengono più suonate fino al Gloria della Veglia pasquale, nella notte del Sabato santo

Dal vangelo di Giovanni (Gv 18,1- 19,42).
Prima della festa di Pasqua, Gesù, sapendo che era venuta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine... si alzò da tavola, depose le vesti, prese un asciugamano e se lo cinse attorno alla vita. Poi versò dell’acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l’asciugamano di cui si era cinto.
Venne dunque da Simon Pietro e questi gli disse: "Signore, tu lavi i piedi a me?". Rispose Gesù: "Quello che io faccio, tu ora non lo capisci; lo capirai dopo"....
Quando ebbe lavato loro i piedi, riprese le sue vesti, sedette di nuovo e disse loro: "Capite quello che ho fatto per voi? Voi mi chiamate il Maestro e il Signore, e dite bene, perché lo sono. Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i piedi a voi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri. Vi ho dato un esempio, infatti, perché anche voi facciate come io ho fatto a voi".

0 commenti:

Posta un commento

Ciao! Scrivi in questo spazio vuoto il tuo commento, consiglio, suggerimento. Ti risponderò al più presto, e troverai la risposta, fra qualche giorno, sotto il tuo commento.
Grazie a tutti.

Blogger templates

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...